CLICCARE SULL'IMMAGINE PER COLLEGARSI IN STREAMING

 

 PER RIVEDERE LE TRASMISSIONI CLICCARE QUI

 

IL PARADOSSO CRISTIANO & DON GIUSSANI

IL PARADOSSO CRISTIANO

& DON GIUSSANI

Come deve porsi un cristiano di fronte allo spirito del mondo, agli orientamenti che chi detiene il potere in un dato periodo storico vuole affermare come bene e sentire comune? È possibile e, nel caso, anzi necessario adattare i contenuti del Vangelo e della Tradizione ai tempi e alle situazioni? Oggi, in particolare, che il mondo vuol fare a meno di Dio, ha senso continuare a dare testimonianza pubblica del proprio credo? O piuttosto, a maggior ragione quando ci si trova palesemente in condizioni di minoranza, la fede andrebbe custodita come un fatto intimo, qualcosa che non abbraccia la totalità dell’espressione dell’io a livello personale e sociale?

Un sacerdote e un avvocato, legati dall’amicizia e da una lunga appartenenza all’esperienza di Comunione e Liberazione, per entrambi iniziata negli anni di Liceo, cercano, attraverso un libro, di dare risposta a queste domande e a moltissime altre a esse concatenate, riprendendo e meditando alcune riflessioni di mons. Luigi Giussani sul paradosso cristiano dell’uomo che si trova a dover scegliere se essere figlio di Dio o prodotto di questo mondo.

 

IL LIBRO

Gianfranco Amato - Gabriele Mangiarotti

PER L’UMANO & PER L’ETERNO

Il dialogo con don Giussani continua

 

 

 (Ed. Ares - pp. 128)

  «Per che cosa si deve combattere? Per l’umano e per l’eterno».

Mons. Luigi Giussani

Di fronte alla grave crisi personale e sociale che attanaglia il tempo presente, due amici, discepoli di mons. Luigi Giussani, rendono pubblico il loro dialogo sull’uomo e sul bene comune che continua, anche oltre la morte, quotidianamente, col Fondatore del Movimento di CL, attraverso i suoi scritti e, grazie alla preghiera, nella comunione dei santi.

Un testo che, nel suggerire un metodo per discernere la realtà e vivificarla, ripropone con speciale evidenza l’identikit del cristiano, uomo nel mondo ma non di questo mondo, soggetto alle lusinghe dei beni e dei poteri terreni, ma consapevole che il suo tesoro e la sua vita vera sono in Cielo.

E questo «grande paradosso», come lo definiva mons. Giussani, viene approfondito in queste pagine costantemente nel solco dello stesso Fondatore di CL, per il quale «solo la dipendenza dal mistero, come costitutiva del valore dell’io, libera l’io. L’uomo non può non dipendere. L’alternativa è: o dipende direttamente da Dio, o diventa schiavo del torrente delle cose, delle forze determinanti la società, vale a dire del potere. Quanto più il nesso con Dio è vissuto, tanto più l’uomo giudica e tratta tutto con libertà».

Così gli spunti qui offerti si fanno invito ad approfondire l’intera opera di Giussani a cui puntualmente si riferiscono, per imparare, come lui, a pensare, amare e agire nella presenza di Cristo a ogni livello dell’esistenza, ogni istante della propria vita. 

GLI AUTORI

Gianfranco Amato, Varese 1961. Avvocato, opera nel campo della bioetica ed è presidente nazionale dell’organizzazione Giuristi per la Vita. A metà degli Anni 70 conobbe Gioventù studentesca: da allora segue l’esperienza di Comunione e Liberazione.

Gabriele Mangiarotti, Arese 1948. Sacerdote, è responsabile dell’Ufficio per la Pastorale scolastica e la Cultura della diocesi di San Marino-Montefeltro. Pubblicista, nel 2001 ha fondato il sito Cultura­Cat­tolica.it, di cui è responsabile. Nel 1962, quando frequentava la I Liceo, ha incontrato don Luigi Giussani e ha subito abbracciato il Movimento da lui fondato.

 

Informazioni aggiuntive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.